Riflessologia Plantare

La Riflessologia plantare ha origini antichissime: i primi trattamenti risalgono all’incirca a cinquemila anni prima di Cristo. A testimoniare l’antichità di questa pratica c’è la cosiddetta “Tomba dei Medici” in Egitto, risalente al 2130 a.C. circa, sulle pareti della quale si può vedere dipinta una scena di massaggio dei piedi e delle mani. La pratica venne poi esportata in occidente grazie a Ippocrate, che la insegnò ai suoi discepoli.

Il principio che sta alla base della riflessologia plantare è molto semplice: il palmo delle mani e dei piedi sono come una base, una cartina sulla quale si riflettono le proiezioni di tutti gli organi del corpo. Toccare e massaggiare un punto del piede (o della mano) equivale a prendersi cura dell’organo corrispondente.

La Riflessologia Plantare favorisce il riequilibrio psicofisico dell’intero organismo, migliora la circolazione, e l’ossigenazione del sangue, rinforza il sistema immunitario, allenta le tensioni fisiche e mentali del vivere quotidiano. E’ indicata in caso di dolori mio-articolari, patologie digestive, dolori mestruali, emicranie, disturbi della circolazione, per chi ha ricevuto cure odontoiatriche e in molti altri casi ancora.

Della Riflessologia Plantare ne possono beneficiare tutti: neonati, bambini, uomini, donne e  donne in gravidanza.


RIFLESSOLOGIA PLANTARE
a cura di Alessia Bruni
Orario: Tutti i martedì e giovedì.
Necessaria la prenotazione telefonica.
Tel.06 9130435 – Cell. 328 5459762