Il Tai Chi Taoista nasce nell’Estremo Oriente come arte marziale interiore, ma è soprattutto un’Arte del Movimento. Lo scopo principale delle sue tecniche di respirazione e dei suoi movimenti è quello di sviluppare e di far circolare liberamente il “Chi”, l’energia vitale.

Alla base del Tai Chi ci sono i principi della filosofia taoista cinese: secondo il Taoismo, tutto ciò che esiste è il prodotto di un’unica fonte di energia e ogni cosa che nasce e che prende forma risulta essere l’unione di due energie opposte, chiamate yin e yang.

Queste due polarità simboleggiano tutte le coppie di opposti: maschio-femmina, giorno-notte e tutti gli opposti che troviamo in natura. L’unione degli opposti è il Tao che, contenendo in sé la dinamica yin-yang, dà origine a tutte le cose. Così come in tutto l’universo, anche nell’essere umano queste due forze coesistono, e la loro disarmonia è causa di disturbi o malattie.

La pratica del Tai Chi Taoista è costituita da una serie di figure che il corpo assume mediante movimenti lenti, dolci e continui; la persona traccia nello spazio intorno a sé morbide traiettorie, lenti movimenti circolari che disegnano una sequenza di figure predeterminate, armoniose e regolari, che non richiedono l’uso della forza muscolare. Lo scopo è sbloccare e rafforzare l’energia vitale del nostro organismo, favorendo la conoscenza dei limiti e delle potenzialità del corpo per realizzare benessere e salute.

Nel Tai Chi si viene educati a respirare profondamente e lentamente. Dal punto di vista fisico questa tecnica aumenta l’elasticità dei tessuti polmonari, favorendo un maggior apporto di ossigeno alle cellule.

Dal punto di vista sottile respirare profondamente e lentamente fa sì che lo stress e le tensioni psicologiche si allentino. Tutto questo, unito all’armonia dei movimenti, infonde calma interiore, permette un distacco dall’ambiente circostante e rappresenta una via di conoscenza della propria identità.

Per i cinesi il Tai Chi è una vera e propria ginnastica di lunga vita: se praticata con costanza, infatti, questa tecnica permette di mantenere un corpo giovanile ed agile (l’esecuzione lenta dei movimenti rafforza tendini, muscoli e articolazioni, migliorando la postura e l’equilibrio). Questo dà la possibilità di conservare o favorire il benessere e la salute psicofisica, di ottenere non solo l’elasticità fisica, ma anche l’agilità mentale, il buonumore e la fiducia in sé stessi.